Gli Spazi espositivi

Porta Mantova

E’ una delle tre porte urbane storiche, che immettevano alla città murata voluta da Vespasiano Gonzaga sul finire del XVI secolo. Strutturata sulla base di un modello classico di ispirazione romana, costituito da un passaggio centrale voltato affiancato da due torri cilindriche. Ha mantenuto i caratteri tipologici originali nonostante gli interventi edilizi avvenuti nei secoli successivi.

La configurazione attuale è riconducibile a due principale interventi di restauro: nei primi anni del 900 è stata modificata la copertura della porta ed introdotto il coronamento merlato attualmente visibile, mentre sul finire dello stesso secolo interventi di ristrutturazione interna hanno modificato gli impalcati preesistenti riducendoli ai due attuali (piano terra e primo piano).

Descrizione Spazi

Gli spazi attuali consistono in due ambienti al piano terra posti ai lati del passaggio carrabile sovrastati da analoghi situati al piano primo e collegati da un passetto. I recenti interventi di ristrutturazione hanno evidenziato l’esistenza di un antico pozzo posto al piano terra della torre meridionale.

Planimetrie

Cliccando su ciascuna immagine si aprirà l'ingrandimento.

porta-mantova-p1-rid          porta-mantova-pt-rid

Criteri e Modalità di utilizzo

Nella storica Porta Mantova, grazie all’estrema flessibilità offerta dalla configurazione planimetrica, sarà possibile organizzare numerose attività, tra le quali:

  • seminari/convegni;
  • mostre tematiche;
  • attività e percorsi didattici;
  • promozione dei prodotti delle aziende del territorio;
  • incontri tematici, sia “da e per” le aziende private, che “da e per” gli enti pubblici;
  • riunioni di associazioni e cittadini;
  • ogni altra attività avente come finalità il generale miglioramento delle condizioni esistenziali della popolazione residente.

Gli spazi disponibili potranno essere utilizzati dai Cittadini, dalle Associazioni e dalle Imprese che ne faranno richiesta.

L’Amministrazione comunale si riserva di esprimere atti di indirizzo e/o di programmazione, così come eventuali monetizzazioni, che dovessero ritenersi necessarie per l’utilizzo degli spazi disponibili.

2020 Tutti i diritti riservati© - Palazzo del Bue