Sogno – Palazzo del Bue

PALAZZO DEL BUE Via G.Marconi, 44 Rivarolo Mantovano (MN)

Sogno

ManifestoSOGNO, UNA COLLETTIVA DI GIOVANI ARTISTI A PALAZZO DEL BUE

A breve distanza dalle precedenti mostre promosse e prodotte in collaborazione con enti pubblici e privati, Palazzo del BUE si è fatto promotore di un’operazione alternativa che ha visto come protagonisti giovani artisti alle prime esperienze espositive. È nata così la collaborazione tra l’Accademia di Belle Arti di Ravenna e il Palazzo del BUE che ha avuto il privilegio di ospitare per un mese le opere di cinque allievi che frequentano l’Accademia. In questo mese a Palazzo del Bue hanno avuto luogo visite guidate sia per ogni persona che veniva a visitare la mostra che per le classi della scuola primaria e secondaria di primo grado. Proprio come nei musei più famosi sono stati realizzati laboratori didattici sotto la supervisione di Anna Bottoli e, grazie al materiale donato dall’Accademia di Belle arti di Ravenna, i ragazzi della scuola secondaria di primo grado Cesare Tosi, con grande successo e interesse, hanno potuto sperimentare il linguaggio del mosaico realizzato con tessere di smalto e di marmo in tecnica diretta su supporto definitivo.

Sogno è una mostra collettiva, a cura di Anna Bottoli – maestra d’arte laureatasi presso questa Accademia, che racchiude 24 opere realizzate da Bianca Lupi, Andrea Buscaroli, Giulia Soldati, Lorenzo Scarpellini e Sofia Bombonati. Gli Studenti, durante la loro formazione accademica hanno potuto sperimentare diversi linguaggi artistici: le opere sono realizzate a mosaico, pittura e scultura.

Nell’esposizione l’influenza del sogno rimane lievemente celata, gli artisti aspirano a rompere lo sguardo convenzionale e la percezione che abbiamo delle cose arrivando a mettere in discussione il limite sottilissimo tra ciò che è arte e ciò che è sogno. Durante la notte si verificano diversi cicli del sonno caratterizzati dal passaggio attraverso vari stadi e la fase REM. Questa fase è caratterizzata da sogni intensi e da movimenti oculari ritmici e rapidi. Il cervello è metabolicamente attivo e, a causa di questi processi, i sogni sono molti vividi e caratteristici per la loro stranezza.

In questo percorso di mostra Lo spettatore ha dovuto compiere un viaggio immedesimandosi e immergendosi nell’emozione di vivere come in un sogno nella sua fase REM. In mezzo, tra la nascita e la morte, tra il dormiveglia e il risveglio, un filo rosso Lo ha accompagnato all’interno del sogno.

Anna Bottoli, Curatrice


Per leggere l’articolo Sogno


Il Laboratorio Didattico Mosaicando


Per vedere il video clicca QUI

Palazzo del Bue

Palazzo del BUE si trova nel cuore di Rivarolo Mantovano al civico 44 di Via Marconi, a pochi passi da Piazza Finzi. Dalla documentazione rinvenuta, l’edificio era già abitato nel XVI secolo dalla famiglia “Del Bue”, da cui ha preso il nome.
L’edificio è suddiviso in varie sale tra loro comunicanti, adatte sia per esposizioni, sia per piccole conferenze; è quindi un ambiente perfettamente multifunzionale.
Oggi gli spazi sono gestiti dal Comune, che ha deciso di rendere il piano terra dello stabile accessibile alla comunità, con lo scopo di promuovere iniziative pubbliche e private di promozione della cultura locale, della tradizione e dello sviluppo.

Per saperne di più